Il Vero Amore

Il Vero Amore

Oggi voglio raccontarvi un pò di me… Il 2015 è stato per me un anno ricco di esperienze nel quale sono cresciuta tantissimo, cambiando o meglio scoprendo il bello che c’è in me che spesso mi sono negata. Oggi so quanto valgo e so che stare con me può essere veramente piacevole. Non voglio fare un autocelebrazione sterile ma condividere con tutti voi la mia crescita sperando possa essere utile anche solo ad uno di voi.

Se ci pensate mentre ci guardiamo allo specchio, spesso, abbiamo quell’espressione indispettita, tipica di chi ha appena buttato l’occhio su qualcosa di sé che proprio non ti va a genio. 

Riflettiamo con quanti pensieri auto sabotanti ci demoralizziamo ogni singolo giorno? Ogni volta che non riusciamo a fare qualcosa ci diciamo che siamo solo degli incapaci o persino un totale fallimento.

Quante volte ci paralizza quella paura di esporci agli altri per timore di non essere abbastanza belli, piacevoli e brillanti. Per non parlare della sensazione di disagio  di non essere realizzati, che si insinua non appena qualcuno ci ricorda che alla nostra età dovremmo essere sposati, avere figli, averne un secondo o che non ci siamo ancora laureati o non abbiamo avviato la nostra carriera con un discreto successo. In sintesi tutto si riassume nella paura più grande…quella di non essere amati.

Quello che voglio condividere con voi amici  è, aver capito a trentacinque anni, che il primo passo per amare ed essere amati e provare per noi un amore incondizionato. Se ci riflettiamo, come possiamo chiedere a qualcun’altro di amarci, quando non ci riusciamo nemmeno noi stessi. Sarebbe come dire: ”Sai che ti dico… io non mi piaccio. Ti sfido a dimostrarmi il contrario”.

Viviamo in una società che di sicuro non ci aiuta ad amarci, anzi l’idea di amare se stessi è stata fraintesa, assumendo la connotazione negativa di qualcosa di egoistico, frutto della pressione di una cultura e di una società che ci spingono ad apparire in un certo modo, parlare in un certo modo, fare certe cose entro una certa età, non prima nè dopo. 

Insomma ci hanno fatto credere che solo rispettando certi step nella nostra vita possiamo meritare la stima e l’amore degli altri. E in tanti finiamo per intrappolarci in una vita miserabile. Una triste vita dove non possiamo apprezzare noi stessi, perchè nel tentativo di piacere agli altri, cerchiamo di diventare qualcuno che non siamo.

Non saremo mai felici se aspettiamo che l’amore arrivi da qualcun altro. Nessuno potrà mai amarci davvero, se prima non siamo noi ad amarci!Immagine.pngme stessa

La mia conclusione è che una relazione straordinaria, non nasce da due persone a metà che si uniscono per completarsi, ma che il VERO AMORE, quello straordinario nasce quando due persone si uniscono, per CONDIVIDERE la loro già completa interezza. Quindi ricordiamoci che amare prima noi stessi, non è egoistico ma necessario per trovare l’amore che desideriamo. Amarci significa che possiamo avere ancora di più da poter dare.

Il mio percorso di conoscenza e crescita continua in questo meraviglioso 2016 ed è un bellissimo viaggio.

 

Con amore Sara

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

  1. Ciao Sara, il tuo post è molto bello e di grande stimolo! volersi bene ogni giorno e accettarsi migliora i rapporti con gli altri oltre che con se stessi, ottimo monito per tutti! cercherò di tenerlo a mente ogni giorno. Grazie

    • Sono felice Alice che il mio articolo ti abbia ricordato quanto è importante volersi bene… sembra banale ma la felicità è a portata di mano per tutti noi… basta volerla 💖

Parla alla tua mente

*